Storia

Parte integrante della storia della città, testimone e partecipe della vita e delle aspettative dei suoi cittadini, l’Istituto Preziosissimo Sangue iniziò la sua quasi secolare attività dal 1938, nel rione Picone.

In una zona allora periferica, abitata da piccoli artigiani ed operai, dove non esistevano scuole pubbliche, le suore Adoratrici del Sangue di Cristo aprirono dapprima una scuola materna e, subito dopo, una scuola elementare.

Il carisma della Congregazione ed uno sguardo attento al sociale spinsero le Suore Adoratrici del Sangue di Cristo ad intessere con le famiglie un dialogo vivo, di solidarietà e condivisione: accanto alla scuola materna, infatti, e prima ancora della scuola elementare le Adoratrici del Sangue di Cristo aprirono una scuola di lavoro per le donne e le ragazze del quartiere, facendone luogo di aggregazione sociale e di crescita umana.

Nel dopoguerra l’assetto sociale del quartiere si modificò: vi si insediò una classe media impiegatizia che esprimeva nuovi bisogni e pose alla scuola nuove domande.

L’Istituto si trasferì nella via Scipione l’Africano ( la prima sede era nella stretta via Lecce ) in un nuovo e più grande edificio e si attrezzò a soddisfare le modificate esigenze del territorio.

Nell’anno scolastico 1954-’55 si aprì la Scuola Media, che ottenne tre anni dopo il riconoscimento legale e dal 2001 la Parità con D.M. del 28.02.2001.

Inserita a pieno titolo nel Sistema Scolastico Nazionale, la Scuola Secondaria di 1° grado “Preziosissimo Sangue” conferma la sua missione nel territorio per corrispondere alle sfide della società complessa, post moderna, multietnica e multiculturale.

L’ispirazione cristiana che caratterizza l’ Istituto Preziosissimo Sangue assicura a tutta l’utenza una Scuola aperta ed accogliente nei confronti della diversità di genere, di coscienza religiosa, di origine nazionale, di cultura, nel rigoroso rispetto della eguale dignità di ogni persona.