JUDO

All’Istituto Prez.mo Sangue si coltiva lo sport come fosse una piantina da cui un giorno germoglieranno valori come la lealtà, l’amicizia e il rispetto: si tratta del JUDO. Un punto di riferimento per i bambini dell’IPS che ad altre opportunità hanno preferito salire su quel grande tappetone in gomma (tatami) – spiega il maestro Dino Bartoli – imparando a divertirsi in modo sano, a far fronte ai conflitti, a rispettare l’avversario e le regole, ad aumentare la propria autostima.

“L’obiettivo è quello di far conoscere ai bambini della Scuola Primaria e Secondaria di I Grado una disciplina di lunga tradizione”, “il Judo è uno sport molto educativo che migliora la socializzazione, il confronto e soprattutto il rispetto verso il compagno, contribuendo al pieno sviluppo della persona. Inoltre valorizza e potenzia la personalità del bambino, operando sulla sfera somatica, intellettiva cognitiva, emotivo-affettiva, operativa-motoria e etica-sociale ”.

Non a caso il termine giapponese JUDO sta ad indicare un “modo gentile” o “via della cedevolezza”, per sottolineare la pratica per nulla offensiva di questa disciplina sportiva, la meno violenta tra le arti marziali e la più adatta ai bambini. Questo sport dispone ed utilizza quasi esclusivamente il gioco come fonte di apprendimento

Il JUDO accompagna il bambino verso:

  •  nuove esperienze senso-percettive-motorie, 
  • strutturazione della propria identità corporea
  •  la socializzazione tra i bambini – lo sviluppo di un’idea di REGOLA e disciplina
  •  il Vivere il corpo in relazione agli oggetti e agli altri
  •  lo scoprire lo spazio inteso anche come rispetto e gestione dello spazio occupato dagli altri 
  • lo sviluppare le capacità di osservazione 
  • il vincere la paura di cadere ed apprendere metodi per mantenere la propria incolumità fisica 
  • il gestire l’imprevisto

Ogni mercoledì dalle 14:00 alle 16:00