03
FEB
2016

Visita di istruzione alla Biblioteca Nazionale Sagarrica – Visconti

L’IPS in visita all’Archivio di Stato

di Bari

 

– Ripercorriamo la Storia –

 

Per poter approfondire la tematica e per ricordare a distanza di circa 100 anni lo scoppio della “Grande Guerra”, noi alunni delle classi 2 e 3 della scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto Preziosissimo Sangue di Bari, con i docenti, Maurogiovanni e P. Sciancalepore, abbiamo intrapreso un’avventura fra libri antichi e preziosi, enciclopedie polverose ma anche tecnologie all’avanguardia per la conservazione, la catalogazione e il prestito dei libri.

Questo luogo “avventuroso” è “La Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti-Volpi”di Bari.

Ad accoglierci all’interno dello storico palazzo della “Cittadella della Cultura”, una volta macello comunale, la dottoressa Francesca Esposito.

Abbiamo potuto visionare non solo gli spazi con gli scaffali, i cataloghi e le sale per lo studio, toccando ed odorando libri del ‘500,’600 ‘700, scritti soprattutto nei conventi dai frati, ma anche fare un salto nella storia del libro non solo come oggetto, quindi le rilegature, i materiali, il frontespizio, la copertina e l’inchiostro, ma soprattutto come prezioso e vivo bene culturale.

Ci hanno raccontato la nascita, la storia e lo sviluppo della biblioteca ed abbiamo potuto sperimentare “L’Opac” (online public access catalogue), ovvero lo strumento per la ricerca e le informazioni sui libri conservati nelle biblioteche d’Italia e di tutto il mondo.

Infine ci è stata delineata, con interessanti particolari, la storia della “Prima Guerra Mondiale”, tema centrale che approfondiremo nei nostri prossimi incontri in biblioteca, dove visioneremo giornali, lettere non censurate, cartoline e scritti dell’epoca.

L’esperienza culturale è stata altamente formativa per noi studenti perché abbiamo potuto vivere una vera giornata sulle tracce della nostra storia.

 

Rebecca Rossi